Quando riuscivamo a morire

Gruppo teatrale Cronopios
Testo e regia: Susanna Mannelli
Con: Felipe Moretti
Luci: Matteo Culurgioni
Produzione Bötti du Shcöggiu 2008

Miriam riemerge dal sottosuolo e racconta il suo viaggio, la sua passione per i pozzi e la sua curiosità di vederne il fondo. Racconta dei suoi incontri, il più emblematico è quello con una giovane di nome Core, con cui Miriam s’idenfica al punto di rivivere come esperienza diretta la sua storia, quella di Minte la ninfa dei fiumi amante di Ade, sposo di Core. Racconta come Core ha massacrato la giovane in preda ad una lucida follia, come ne abbia fatto poltiglia e come questo atto estremo le abbia insegnato la purezza. Racconta che i resti di Minte sono stati trasformati da Ade nella pianta della menta e che seguendo il profumo della sua essenza Core e forse anche lei hanno trovato la strada per riemergere dal fondo.
Annunci